€0 (0  articoli)
Procedi al checkout

Bookmark and Share
Supporto
Telefonico

Noi accettiamo:
Consegna Veloce via:
La nostra garanzia:
Garanzia soddisfatti

DDoS protection by Armoraid
Lista delle categorie:
Antibiotico

Antibiotico

Il nome antibiotico viene introdotto per la prima volta solo negli anni Quaranta del secolo scorso, ma la sua scoperta risale alla seconda metà del 1800 grazie a Pasteur e Koch, i primi ad isolare una sostanza che poteva fungere da antibatterico. Prima di questa scoperta, fon dai tempi delle antiche civiltà egizia e greca, i rimedi per le infezioni venivano affidati alle conoscenza popolare attraverso l’utilizzo di piante e muffe.

Il termine antibiotico, come dice la parola stessa, combatte i batteri, responsabili delle infezioni e si differenziano in efficacia e tipologia a seconda del tipo di batterio che viene attaccato, per questo motivo è importante selezionare l’antibiotico più adatto al genere di infezione per avere una percentuale di successo ottimale. Si differenziano anche per metodi di somministrazione: i più comuni sono orali ma sono disponibili anche per uso topico sotto forma di collirio o creme.

I batteri non sono solo nocivi, al contrario la quasi totalità di essi ha una convivenza “pacifica” con l’uomo infatti sono responsabili dell’eliminazione di parassiti. Esiste però una minoranza di batteri che causano le infezioni, dovute all’espulsione da parte dei batteri stessi di sostanze nocive per l’uomo. È proprio questo genere di infezioni che viene curato attraverso gli antibiotici.

Gli antibiotici rappresentano l’unica soluzione per distruggere i batteri, che sono degli organismi unicellulari, e agiscono in modo tale che per i batteri sia impossibile moltiplicarsi e sopravvivere. Il loro meccanismo di azione è volto alla distruzione di quelle sostanze, per lo più proteine, necessarie ai batteri per poter vivere. Una volta indeboliti, i batteri sono più facili da attaccare e viene così distrutta la loro base cellulare. Per questo, spesso gli antibiotici vengono prescritti in dosi abbastanza elevate, per essere certi che la loro azione antagonista sia il più efficace possibile. Questa procedura garantisce la guarigione ma spesso causa degli effetti collaterali che interessano altre aree dell’organismo non colpite dall’infezione batterica.

Tutti conoscono la penicillina. La sua scoperta casuale da parte di Fleming portò alla conclusione che alcuni tipi di muffe erano in grado di annientare i batteri. La penicillina infatti altro non è che un agente micotico, o più semplicemente, muffa.

A partire dalla scoperta della penicillina, gli studi per lo sviluppo di un antibiotico orale efficace progredirono fino alla scoperta del sulfanomide, il primo vero antibiotico orale e della tirotricina da parte di Rene Dubos poi.

Dal dopoguerra in poi grazie agli scienziati guidati da Walter Florey, anche a causa della necessità di curare un gran numero di soldati rimasti feriti durante la guerra, vennero sviluppati antibiotici in maniera sempre più rapida ed avanzata anche per il trattamento di patologie più gravi.

Gli antibiotici sono considerati la migliore espressione della medicina moderna. La loro scoperta ha rivoluzionato i metodi di trattamento e le capacità di superare certe malattie considerate letali prima del loro avvento. Gli antibiotici, ai quali siamo ormai abituati, sono in grado di salvarci la vita.

Due antibiotici molto venduti sono il Cipro ed il Levaquin.

Altri antibiotici usati per la cura di infezioni batteriche sono l' Adoxa, il Doryx, il Monodox, il Periostat ed il Vibramycin